Condividi questa pagina

COME MONITORARE LE VISITE AL SITO WEB: GOOGLE ANALYTICS

Google Analytics ti consente di monitorare le visite al tuo sito web e prendere decisioni informate per far crescere la tua attività. Google Analytics è uno strumento incredibilmente potente e soprattutto è gratuito.

Sfortunatamente, molti proprietari di siti internet non riescono a sfruttare appieno Google Analytics perché è percepito come troppo complesso. Questa guida cerca di semplificare Google Analytics, mostrando come puoi configurarlo sul tuo sito web e utilizzarlo al meglio per far crescere la tua attività.

COSA E’ GOOGLE ANALYTICS?

Google Analytics è un servizio di analisi gratuito che tiene traccia sia dell’origine del traffico verso un sito web o app sia dell’attività svolta dai visitatori all’interno del sito. Esiste anche una versione premium di Google Analytics chiamata Google Analytics 360 che si rivolge a clienti di livello aziendale.

CONFIGURAZIONE DI GOOGLE ANALYTICS

Passaggio 1: accedi al tuo account Google Analytics

Il primo passaggio che devi eseguire è accedere a Google Analytics. Per fare ciò è necessario disporre di un account Google e aver effettuato l’accesso. Se si dispone già di un account con un altro prodotto Google come Gmail, è possibile utilizzare lo stesso account.

Dopo aver effettuato l’accesso al tuo account Google, vai su: https://analytics.google.com/analytics

Passaggio 2: crea un account all’interno di Google Analytics

All’interno di Google Analytics puoi ora procedere nella creazione di un account (ogni account può contenere/monitorare un massimo di 100 siti web). Ti verrà chiesto di fornire un nome per il tuo account. Questo potrebbe essere il tuo nome personale o aziendale. Ti verrà quindi data la possibilità di scegliere se monitorare un sito web o un’app mobile. In questo caso sceglierai un sito web.

Passaggio 3: immetti i dettagli del tuo sito

Dopo aver selezionato un sito web, dovrai includere le informazioni chiave sul tuo sito, inclusi il nome del sito internet, l’URL, il fuso orario e il paese. Google Analytics ti presenterà quindi i termini e il contratto di servizio che dovrai accettare per procedere.

Passaggio 4: copia il codice di monitoraggio

Ti verrà ora fornito il codice di monitoraggio di Google Analytics. Dovrai aggiungere questo codice di monitoraggio al tuo sito web, in modo che Google Analytics sia in grado di monitorare il traffico sul tuo sito internet. Copia questo codice di monitoraggio in modo da poterlo aggiungere al tuo sito web.

Passaggio 5: incolla il codice di monitoraggio

Dovrai ora decidere quale metodo desideri utilizzare per aggiungere il codice di monitoraggio di Google Analytics al tuo sito web. Hai a disposizione diverse opzioni per aggiungere il codice al tuo sito internet. Ciò include l’aggiunta manuale del codice di monitoraggio o l’utilizzo di un plug-in.

Dopo aver aggiunto il codice di monitoraggio, hai completato la configurazione di Google Analytics. Ora sarai in grado di monitorare e misurare il traffico del tuo sito web utilizzando Google Analytics.

DASHBOARD DI GOOGLE ANALYTICS

Dopo aver configurato l’account e aggiunto il codice di monitoraggio, sarai pronto per visualizzare la dashboard di Google Analytics. Una delle parti più importanti della dashboard è la sezione dei rapporti. Questa sezione è composta da cinque rapporti:

  • In tempo reale: qui è dove puoi scoprire cosa sta succedendo sul tuo sito web in questo preciso momento. Ciò include quanti visitatori sono sul tuo sito web, quali pagine stanno visitando e come hanno trovato il tuo sito internet.
  • Pubblico: il rapporto sul pubblico ti aiuta a comprendere il tuo pubblico in modo più dettagliato. Ciò include i dati demografici del tuo pubblico, da quale città accedono al tuo sito, quali dispositivi stanno utilizzando e tanto altro ancora.
  • Acquisizione: il rapporto sull’acquisizione mostra come i visitatori trovano il tuo sito web. Ciò include la percentuale di traffico che ogni canale indirizza al tuo sito. I canali più importanti sono: il traffico organico dai motori di ricerca, i social media, il traffico diretto da altri siti. Puoi esplorare queste sorgenti di traffico in modo più dettagliato selezionando il rapporto Sorgente/Mezzo.
  • Comportamento: il rapporto sul comportamento mostra come si comportano le persone una volta che sono sul tuo sito internet. Ciò include dati come quali sono le pagine più visitate, per quanto tempo le persone scelgono di rimanere sul tuo sito e la frequenza di rimbalzo.
  • Conversioni: le conversioni ti consentono di monitorare azioni specifiche che gli utenti stanno eseguendo sul tuo sito web. Ciò include gli obiettivi di Google Analytics che possono essere utilizzati per misurare quante volte una determinata azione viene completata. Esempi di obiettivi di Google Analytics includono il completamento di moduli o l’acquisto di un prodotto. Per monitorare gli obiettivi, sarà necessario impostarli.

DOVE TROVARE DATI SIGNIFICATIVI

Google Analytics fornisce una fonte di dati incredibilmente ricca sul tuo sito web. La sfida è che ricevere così tanti dati a volte può confondere. Qui abbiamo evidenziato alcune delle metriche chiave che avranno il maggiore impatto sul tuo sito internet.

La schermata Panoramica, nel rapporto Pubblico

La schermata Panoramica, interna al rapporto Pubblico, è dove puoi trovare facilmente una panoramica dei visitatori del tuo sito web.

Una volta che sei nella Panoramica del pubblico, dovrai scegliere un intervallo di date appropriato da misurare. Puoi modificare l’intervallo di date personalizzandolo in alto a destra. L’intervallo di date opportuno da impostare varia a seconda della quantità di traffico ricevuta dal tuo sito web. Se il tuo sito web riceve migliaia di visitatori al giorno, potresti essere interessato a monitorare un intervallo di date relativamente breve. Se ricevi solo decine o centinaia di visitatori al giorno, dovrai estendere l’intervallo di date affinché i risultati siano significativi.

Una volta selezionato l’intervallo di date, è possibile personalizzare la modalità di visualizzazione dei dati per ore, giorni, settimane e mesi.

Noterai che il centro del rapporto è un grafico a linee che mostra l’andamento dei tuoi visitatori nel tempo. Sotto troverai:

  • Utenti: è il numero totale di utenti che hanno visitato il tuo sito web durante il periodo di tempo che stai misurando.
  • Nuovi utenti: questo è il numero di utenti che visitano il tuo sito web per la prima volta.
  • Sessioni: quando un visitatore arriva sul tuo sito web, questa viene definita sessione. Se il visitatore è inattivo per trenta minuti o lascia il tuo sito web, la sessione termina. Se il visitatore ritorna, viene creata una nuova sessione. Ciò significa che un singolo utente può generare più di una sessione.
  • Numero di sessioni per utente: è il numero totale di sessioni diviso per il numero di utenti durante un determinato periodo di tempo.
  • Visualizzazioni di pagina: il numero totale di pagine del tuo sito web visualizzate durante il periodo di tempo specificato.
  • Pagine/Sessione: è il numero medio di pagine del tuo sito web visualizzate per sessione, ovvero per singola visita al tuo sito web.
  • Durata sessione media: è il tempo medio che un visitatore trascorre sul tuo sito web per sessione. In genere una durata media della sessione più breve significa che i visitatori potrebbero non trovare il tuo sito web molto utile. Tuttavia, in alcuni casi può significare che sono in grado di realizzare rapidamente ciò che volevano visitando il tuo sito web.
  • Frequenza di rimbalzo: la frequenza di rimbalzo è il numero di visitatori che hanno lasciato il tuo sito internet dopo aver visualizzato solo una pagina.

Un modo semplice per trovare informazioni utili sul tuo traffico è utilizzare la funzionalità di confronto. Puoi trovare l’opzione “Confronta con” sotto l’intervallo di date. Puoi quindi scegliere l’intervallo di date con cui effettuare il confronto. Ad esempio, potresti voler vedere il confronto dei dati dei dodici mesi appena trascorsi con i dodici mesi precedenti. Per ciascuna delle metriche vedrai come sono cambiate su base percentuale. Ciò consente di valutare rapidamente, ad esempio, se il numero di Visualizzazioni di pagina o Pagine/Sessione aumenta o diminuisce nel tempo.

Rapporti Acquisizione, Comportamento, Conversioni

I rapporti Acquisizione, Comportamento e Conversioni ti consentono di monitorare altri dati significativi. Ad esempio, potresti notare che sia i social media che il traffico organico stanno fornendo all’incirca la stessa quantità di visitatori al tuo sito web. Guardando il comportamento puoi vedere che i visitatori dei social media hanno in media un numero maggiore di pagine per sessione. Tuttavia, quando guardi le conversioni puoi vedere che i visitatori del traffico organico convertono a un tasso molto più elevato. Questa analisi potrebbe portarti a decidere di concentrare maggiormente i tuoi sforzi di marketing sulla SEO, poiché come si è visto questa fornisce visitatori con una maggiore conversione.

Anche per questi rapporti puoi utilizzare l’opzione “Confronta con”. Ciò consente di confrontare due diversi periodi di tempo per vedere come l’acquisizione sta cambiando nel tempo.

CONCLUSIONE

Utilizzando correttamente Google Analytics puoi comprendere quando sei sulla buona strada e quando invece devi cambiare rotta. Se desideri che il tuo sito web raggiunga i tuoi obiettivi di business, Google Analytics è uno dei migliori strumenti disponibili.

CONTATTACI

Condividi questa pagina